giugno, 2019

21giu - 19luggiu 2121:00lug 19LE TREMENDE. Letteratura e mito del femminile minaccioso, dal Neolitico a stanotte

Altro

Dettaglio dell'evento

L’immaginario occidentale di Otto e Novecento ha coltivato con effervescenza il tema della Donna Tremenda, e il nuovo millennio non sembra aver segnato qualche tipo di svolta in materia. Tra archetipi e stereotipi, l’opposizione tra i modelli di Donna Angelo e Femme Fatale – e magari la loro ibridazione, attraverso il motivo della temuta “ribellione” femminile – ha nei fatti un lunghissimo pregresso ed è impastato con millenni di patriarcato e relative pratiche. Dove il costume si nutre anche di arti – letteratura in primis – ma anzitutto di mito, attraverso un vastissimo bacino di storie indefinitamente mutanti di società in società; per ritornare al mito, quello moderno, postmoderno e magari pop, spesso meno innocente di quanto si creda. Tra cosmogonie arcaiche e moderni voyeurismi, vertigini del passato e nervi scoperti del moderno Occidente, donne che si vorrebbero prede mute e altre che corrono coi lupi, quel che si propone è un itinerario a puntate lungo viottoli di desiderio e di paura, di bellezza ma anche di estrema ambiguità.

Si richiede la maggiore età dei partecipanti. Il costo è di 50 euro a persona per l’intero ciclo.
Date: ven 21 giugno – ven 28 giugno – ven 5 luglio – gio 11 luglio – ven 19 luglio

Relatori:

Anna Delfina Arcostanzo (Fossano CN, 1975) è antropologa, traduttrice, drammaturga e attrice teatrale. Di formazione classicista, si è laureata con tesi in Antropologia Culturale con ricerca sul campo in Burkina Faso, che ha continuato nell’ambito di un dottorato di ricerca in Antropologia Sociale presso l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, concentrandosi su produzione culturale ed elaborazione del concetto di tradizione in contesti post-globali. Sentendo l’esigenza di integrare studi culturalisti con una preparazione di carattere storico e geopolitico, ha conseguito un master di II livello in studi internazionali e Peace Building Management presso la Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” di Roma (in collaborazione con Europa2010 e Croce Rossa Italiana) e il titolo di “Consigliere Qualificato per personale civile e militare per l’applicazione del Diritto Internazionale Umanitario nei Conflitti Armati e nelle Crisis”. A sintesi dei suoi percorsi di ricerca, e soprattutto sui temi della violenza, del conflitto e dell’analisi geopolitica di tipo riflessivo, suoi articoli e contributi sono apparsi in varie raccolte. Come traduttrice dal francese sta inoltre curando volumi per Einaudi fin dal 2006 su temi antropologici, storici e di storia culturale.

Parallelamente ha studiato e lavorato per il teatro, tentando in particolare di raccogliere le suggestioni del Terzo Teatro, tanto in ambito sociale (attività con scuole, comunità, istituzioni), quanto in quello della produzione artistica tout court. In particolare dal 2005 lavora con la Compagnia Marco Gobetti di Torino in qualità di attrice e drammaturga, e. attualmente sta curando la sezione dedicata all’Antropologia del progetto Lezioni Recitate, iniziativa che mira a rendere più godibile e partecipato l’insegnamento della storia nella scuola secondaria. In quest’ambito ha scritto e sta portando in scena a partire dal 2018 la lezione recitata Armare il confine – Chiudere le frontiere per aprirsi al conflitto: retorica e propaganda delle trincee ai tempi di Frontex (AA.VV. Conflitti, lavoro e migrazioni. Quattro “lezioni recitate”, Seb 27, 2018).

Franco Pezzini (Torino, 1962), laureato in Diritto Canonico con la tesi Esorcismo e magia nel Diritto della Chiesa, è studioso dei rapporti tra letteratura, cinema e antropologia, con particolare attenzione agli aspetti mitico-religiosi e al Fantastico. Tra i fondatori della rivista ‘L’Opera al Rosso’, è membro del Coordinamento di Redazione de ‘L’Indice dei libri del mese’, della Redazione di ‘Carmillaonline. Letteratura, immaginario e cultura di opposizione’, e suoi articoli sono apparsi su varie testate (‘Poesia’, pagine culturali di ‘Avvenire’, ‘LN │ librinuovi.net’). Ha pubblicato i saggi Cercando Carmilla. La leggenda della donna vampira (Ananke, 2000); Le vampire. Crimini e misfatti delle succhiasangue da Carmilla a Van Helsing (con Arianna Conti, Castelvecchi, 2005); The Dark Screen. Il mito di Dracula sul grande e piccolo schermo (con Angelica Tintori, Gargoyle Books, 2008); Peter & Chris. I Dioscuri della notte (con Angelica Tintori, Gargoyle Books, 2010); Victoriana. Maschere e miti, demoni e dèi del mondo vittoriano (Odoya, 2016); L’importanza di essere Lucio. Eros, magia & mistero ne L’asino d’oro di Apuleio (Odoya, 2017); L’odissea di Encolpio. Sesso, licantropi & labirinti nel Satyricon di Petronio (Odoya, 2017); Fuoco e carne di Prometeo. Incubi, galvanisti e Paradisi perduti nel Frankenstein di Mary Shelley (Odoya, 2017); l’antologia saggistica di AA.VV., Jolanda & CO. Le donne pericolose (curata con Fabrizio Foni, Cut-Up, 2017); Edgar Allan Poe. La camera pentagonale. Tutto Poe, vol. 1, primo di una trilogia (Odoya, 2018; vol. 2 di prossima pubblicazione, 2020); Il Conte incubo. Tutto Dracula, vol. 1, primo di un dittico (Odoya, 2019; vol. 2 di prossima pubblicazione, 2019); Profugus. Misteri, migrazioni e Popoli del mare nell’Eneide di Virgilio (Odoya, 2019); la lezione recitabile Enea profugo portata in scena dalla Compagnia Marco Gobetti a partire dal 2018; oltre a contributi in antologie e riviste accademiche e non. Alcuni dei suoi testi sono stati adottati nel tempo in corsi universitari. È lettore del Premio Calvino. È animatore della Libera Università dell’Immaginario, con cui tiene da anni corsi monografici; Vicepresidente del Comitato Scientifico di Autunnonero, Festival Internazionale di Folklore e Cultura Horror; membro del Comitato scientifico del MUFANT – MuseoLab del Fantastico e della Fantascienza di Torino (area Gotico). ‘Giap’, il sito dei Wu Ming, lo definisce “massimo esperto italiano di letteratura fantastica-horror vittoriana”.

Info e prenotazioni: 

Telefono: 011 501078
Mail: franco.pezzini1@tin.it
Cellulare: 3382295011

Chiusura Iscrizioni: ven 28 giugno 2019 (per richieste successive, contattare gli organizzatori)

Ora

Giugno 21 (Venerdì) 21:00 - Luglio 19 (Venerdì) 22:30

Luogo

Lombroso16

Via Lombroso 16, Torino

Organizzatore

Franco Pezzinifranco.pezzini1@tin.it

Iscriviti all'evento!

ParteciperòNon parteciperòForse parteciperò

Non perderti questo evento!

Non puoi partecipare all'evento?Cambia la mia iscrizione

Lascia un commento